Lezione 03 -Le variabili…

gennaio 9, 2007 at 6:03 pm 14 commenti

Chi non si è mai avvicinato alla programmazione,probabilmente,non sa cosa siano le variabili,esse posso essere definite come una scatola dove possiamo inserire un valore numerico o una frase(variabili di tipo stringa).

In genere all’inizio di un programma si “dichiarano” i nomi delle variabili specificando il tipo ( cioè che genere di dati può contenere), mentre in python ciò non è indispensabile in quanto una volta associato ad una variabile un valore, python,specifica “direttamente” il tipo di dati che contiene la variabile.

Facciamo un’esempio scrivendo lo stesso programma,prima in Pascal e dopo in Python :

***PASCAL***

var a,b,risultato:integer; ---->in questo modo specifico che a,b,risultato contengono valori interi

begin

a:=5;—>inizializzo la variabile a

b:=5;—>inizializzo la variabile b

risultato:=(a+b); –>sommo a+b e lo assegno a risultato

write(‘risultato= ‘,risultato);—>faccio stampare a video il valore di risultato

readln;

end;

***PYTHON***

 >>>a=5
>>>b=5
>>>a+b
10

Per scrivere la stessa applicazione in Pascal ho dovuto usare 8i righe di codice ed usare 3 variabili(a,b,risultato),mentre in Python ho utilizzato 2 variabili e 3 righe di codice (alla quarta riga ho avuto il risultato),questo piccolo esempio spero che renda almeno un minimo l’idea di che potenzialità abbia Python e la facilità d’utilizzo rispetto ad altri linguaggi.

akus

Annunci

Entry filed under: Python.

Lezione 02-Interactive Window… Lezione 04-Input&Script…

14 commenti Add your own

  • 1. Daniele  |  gennaio 9, 2007 alle 6:37 pm

    Finalmente un blogche parla di pyhton. Non sono un programmatore ne tantomeno conosco python, però sono molto interessato ad imparare ausare python.

    Rispondi
  • 2. akus85  |  gennaio 9, 2007 alle 8:24 pm

    Allora dato che sei interessato non ti resta che seguire i vari post che metterò pian piano

    Rispondi
  • 3. Michele  |  gennaio 9, 2007 alle 9:51 pm

    Beh, questo dimostra l’interpretazione di python e quanto esso sia versatile o sbaglio? 🙂

    Rispondi
  • 4. db  |  gennaio 10, 2007 alle 9:27 am

    Apperò!Great Good Job!
    Although I don’t understand anything of it all…but it’s a very great job!Congratulations!
    -D.Bill Gaits-
    skerzi a parte:grande akus!!!

    Rispondi
  • 5. Düsseldorfer  |  gennaio 10, 2007 alle 1:10 pm

    Bene bene, un blog interessante!
    Sono un programmatore Java e PHP, ho programmato anche in Python in passato e sono curioso di conoscere le novità su questo linguaggio! 🙂

    Rispondi
  • 6. Fabrizio Mondo  |  gennaio 10, 2007 alle 1:19 pm

    Ciao Fiò!!! A breve, ti posterò in ciascun commento la traduzione in C dei script python, almeno quelli per me fattibili!

    Ottimo lavoro!

    Rispondi
  • 7. Michele  |  gennaio 10, 2007 alle 2:09 pm

    Come non detto, cancella il commento sopra, putroppo wordpress ha cancellato metà dei tag :S

    Rispondi
  • 8. akus85  |  gennaio 10, 2007 alle 4:14 pm

    Ragazzi sono contento che questa iniziativa piaccia davvero…!!!
    Al piu presto inserirò le altre lezioni…!!!

    Rispondi
  • 9. Michele  |  gennaio 10, 2007 alle 5:48 pm

    Akus, se vuoi io ti converto gli script che fai in C++, cosi li pubblic anche sul mio blog 🙂 in modo da fare una community tutta unita

    Rispondi
  • 10. akus85  |  gennaio 11, 2007 alle 12:47 pm

    Michele per me va bene

    Rispondi
  • 11. blueyes80  |  gennaio 28, 2007 alle 11:17 am

    Davvero un’ottima iniziativa…
    Mi fa anche piacere che venga da un mio conterraneo… 😉

    Rispondi
  • 12. akus85  |  gennaio 28, 2007 alle 11:28 am

    Grazie..!!!
    Spero che vada abbastanza lontano questo progetto!! 😉

    Rispondi
  • 13. jumpjack  |  febbraio 16, 2007 alle 7:30 pm

    Parlando di variabili… chi mi spiega ‘sta storia del “self.”? Io nella mia classe uso variabili senza il self. davanti e tutto funziona benissimo…

    Rispondi
  • 14. davido  |  febbraio 22, 2007 alle 3:56 pm

    @jumpjack
    dovrebbe essere che le variabili con il self davanti sono disponibili a tutti i metodi della classe, quelle senza il self sono disponibili sono all’interno del metodo in cui vengono definite. Se in due metodi diversi usi due variabili con lo stesso nome, queste saranno completamente slegate fra loro, non si sovrascriveranno; se usi self. la variabile sarà la stessa e potrà essere sovrascritta.
    Spero di non aver scritto cavolate 😀

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


IL FORUM E’ ATTIVO..!!!

pythonlab adesso ha il suo forum all'indirizzo: Pythonlab-forum

Python s60..

8.MODULO E32 21-03-07 Ultimo aggiornamento

Blog Stats

  • 87,437 hits

Archivi

Aggiunta chat…


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: